Conservazione Sottovuoto, tutto quello che devi sapere per iniziare

In questa pagina troverai tutte le informazioni necessarie per avvicinarti al mondo della conservazione sottovuoto.

Molti articoli e blog parlano di conservazione sottovuoto, ma spesso con poca precisione e attenzione alle corrette procedure da eseguire. Come vedremo nei prossimi paragrafi, conservare sottovuoto può essere un grande aiuto in cucina, sia per allungare la durata degli alimenti, sia in fase di cottura e preparazione dei tuoi piatti preferiti.

I vantaggi e i benefici sono moltissimi: una corretta esecuzione della conservazione sottovuto permette anche di salvaguardare l'ambiente, non lo sapevi? Scopri come scorrendo la pagina!

Conservazione sottovuoto Laica pesce sottovuoto

INDICE ARGOMENTI

1 - Il sottovuoto: cos'è?

Conservazione sottovuoto di dolci Laica

Iniziamo con la definizione: in cucina, per sottovuoto si intende quella tecnica di conservazione che elimina totalmente l'aria dall'interno del contenitore dentro al quale viene posto l'alimento da conservare. 

Così facendo, aspirando totalmente l'aria contenuta dentro il sacchetto o il contenitore, l'alimento conservato viene sottoposto ad una pressione negativa. Questa procedura consente di prolungare "la vita" degli alimenti contenuti, preservando in maniera ottimale la qualità, la fragranza e le proprietà organolettiche e nutrizionali dei cibi. 

2 - Come viene creato il sottovuoto?

Per creare il vuoto intorno al cibo da conservare bastano davvero pochi secondi. La pratica di conservazione viene eseguita a livello domestico con due semplici strumenti:

- una macchina per il sottovuoto, che sarà lo strumento fondamentale responsabile dell'aspirazione dell'ossigeno

- un sacchetto idoneo alla conservazione sottovuoto

È sufficiente riporre l'alimento prescelto, ad esempio un trancio di salmone o dei biscotti fatti in casa, all'interno del sacchetto e posizionare quest'ultimo all'interno della macchina per il sottovuoto.

La macchina procede in una prima fase all'estrazione dell'ossigeno e, successivamente, salda a caldo l'estremità del sacchetto. Ecco fatto! La conservazione sottovuoto è avvenuta con successo e adesso il nostro trancio di salmone può essere riposto in frigorifero e avrà la possibilità di essere conservato più a lungo. Stessa cosa se avessimo scelto di conservare i biscotti fatti in casa: la mancanza di ossigeno nel sacchetto avrebbe preservato la loro consistenza, facendoli rimanere fragranti come appena sfornati per molti giorni.

RITORNA ALL'INDICE - BUTTON

3 - A cosa serve il sottovuoto in cucina?

Conservazione sottovuoto laica in cucina

Come abbiamo visto, per effettuare una conservazione sottovuoto perfetta si deve eliminare completamente (o il più possibile) l'ossigeno dall'involucro di conservazione.

Conservare sottovuoto ti permetterà di proteggere e prolungare le proprietà nutritive degli alimenti e dei cibi scelti: come vedremo, questo può essere un grande aiuto in cucina perché consente di avere più ordine nel proprio frigorifero o nella propria dispensa, diminuendo moltissimo anche gli sprechi alimentari.

4 - Perchè viene eliminato l'ossigeno?

Eliminare o ridurre il più possibile l'ossigeno dal sacchetto di conservazione è indispensabile perché, essendo un fortissimo agente ossidante, l'ossigeno è il responsabile dell'imbrunimento dei cibi (ad esempio, l'annerirsi di una fettina di mela tagliata da pochi minuti). Non solo, l'ossigeno è anche il responsabile della proliferazione di microrganismi aerobi che sono a loro volta responsabili del deterioramento dei cibi e degli alimenti.

Due, quindi, sono le conseguenze dell'eliminazione dell'ossigeno dall'involucro di conservazione:
- diminuisce il fenomeno dell'ossidazione
- viene inibita la proliferazione batterica e di microrganismi aerobi

Per eliminare l'azione dei microrganismi anaerobi ti consigliamo di visitare la sezione Cucinare sottovuoto - Sous Vide di questa pagina. Conservare sottovuto permette di prolungare la vita degli alimenti fino a 5 volte più a lungo, ma dipende moltissimo dall'alimento che si sceglie di porre sottovuto.

RITORNA ALL'INDICE - BUTTON

5 - Quali cibi si possono conservare sottovuoto?

conservazione sottovuoto vantaggi allacquisto

Conservare sottovuoto permette di proteggere i colori e i sapori autentici degli alimenti. Anche cibi che solitamente deperiscono in pochi giorni, grazie alla conservazione sottovuoto possono essere consumati a distanza di una settimana come se fossero ancora freschi.

Ovviamente i risultati di una corretta conservazione sottovuoto cambiano a seconda delle tipologie di cibo e delle materie prime che scegliamo di conservare. Facciamo qualche esempio:

Pane

L'alimento più amato e dal profumo inconfondibile è spesso preferibile consumarlo entro 24h dall'acquisto. Anzi, talvolta, se il pane non è molto fresco può capitare di comprarlo nel pomeriggio e il mattino successivo trovarlo già "duro" (ma non buttatelo! è perfetto per essere grattuggiato). Con la conservazione sottovuoto, il pane fresco può essere consumato anche a distanza di 7-8 giorni nella sua perfetta fragranza e consistenza.

Frutta e Verdura

Conservare sottovuoto frutta e verdura vuol dire letteralmente raddoppiare la loro durata. Solitamente sono alimenti fragili che deperiscono in maniera veloce, ma avere la possibilità di metterli sottovuoto permette anche di comprare quantità maggiori dal fruttivendolo e, quindi, rispamiare. Da notare anche la possibilità, prima di creare il sottovuoto, di porzionare la frutta e la verdura. Una fettina di mela all'aria si imbrunisce nel giro di poche decine di minuti, Sottovuoto la stessa fettina di mela può essere conservata per diversi giorni sempre nel suo colore originale e non ossidato. pronta per essere mangiata in una gustosa merenda! 

frullatore-vb3300-laica-mela-2-1

Carne

Comprare carne fresca dal macellaio significa solitamente consumarla entro un paio di giorni. Passati questi, il prodotto inizia ad alterarsi in maniera repentina. Il sapore diventa sempre meno gradevole e anche il colore si altera, così come la consistenza. Mettere sottovuoto la carne fresca appena acquistata, se riposta poi in frigorifero, può portare la conservazione dell'alimento alla durata di una settimana. Proprietà nutritive e caratteristiche del cibo saranno autentiche anche dopo 7 giorni, come se l'avessimo comprata il giorno stesso.

Per approfondire tutte le categorie di alimenti puoi leggere l'articolo dedicato che abbiamo creato oppure leggere la tabella degli alimenti che trovi più in basso in questa pagina.

6 - I vantaggi del sottovuoto

LAICA_vt3119_7

La tecnica della conservazione sottovuoto degli alimenti consiste nella completa estrazione dell'aria dell’involucro di conservazione. Questo permette di preservare le qualità organolettiche dei cibi contenuti.
Infatti, come abbiamo visto, è proprio l'ossigeno il responsabile del deperimento degli alimenti, dell’ossidazione e del proliferare dei batteri nel tempo. Ponendo sottovuoto un alimento o un cibo cotto, eviteremo il degrado repentino di sapori, colori e proprietà nutrizionali. Gli alimenti conservati attraverso un corretto sottovuoto si mantengono anche fino a 5-6 volte più a lungo.

La tecnica del sottovuoto è indicata per la conservazione di moltissimi cibi, sia freschi e perfettamente maturi, sia alimenti cotti e cucinati. I vantaggi legati alla conservazione sottovuoto sono molteplici:

  • Diminuire gli sprechi alimentari
  • Risparmio economico
  • Sicurezza alimentare
  • Comodità e praticità

Grazie alla conservazione sottovuoto è davvero semplice evitare di gettare gli avanzi di una cena o di un pranzo e consumarli, invece, anche a distanza di diversi giorni. Tra l'altro, riponendo gli alimenti in sacchetti o contenitori perfettamente sigillati si evitano anche contatti con altri alimenti o sostanze nel frigorifero: per chi ha allergie o intolleranze questo è un notevole vantaggio. Scopri tutti gli ulteriori vantaggi e comodità della conservazione sottovuoto.

RITORNA ALL'INDICE - BUTTON

7 - Come scegliere la prima macchina sottovuoto

Conservazione sottovuoto Laica vt3119

Una macchina per sottovuoto è lo strumento che effettua l'aspirazione totale dell'aria contenuta in un sacchetto o in un contenitore ideoneo. L'alimento alloggiato all'interno viene così privato il più possibile del contatto con l'ossigeno che è la causa del fenomeno dell'ossidazione e subisce una pressione negativa.

Il sacchetto di conservazione a questo punto può essere comodamente riposto in frigorifero ed essere conservato per moltissimi giorni (il tempo varia a seconda dell'alimento contenuto, ovviamente), oppure può essere cucinato attraverso la cottura Sous Vide (più in basso in questa pagina puoi leggere definizione e processi di questo metodo di cottura). Successivamente il cibo può essere consumato o anche riposto nuovamente in frigorifero, poichè già pronto alla conservazione essendo sigillato e sottovuoto.

La macchina per sottovuoto, quindi, compie due importanti azioni: aspira l'ossigeno il più possibile e al termine sigilla il sacchetto tramite una saldatura delle parti.

Ecco quindi gli aspetti e le caratteristiche che dovrai prendere in considerazione per acquistare la tua prima macchina per sottovuoto:

Praticità e semplicità di utilizzo

Prima ancora di valutarne l'estetica, è importante capire quanto sia pratico l'elettrodomestico che stiamo per comprare. Essendo una macchina per sottovuoto che useremo soprattutto in cucina e nella quotidianità, è meglio scegliere un modello intuitivo, facile da utilizzare e spostare, completo di varie funzioni, ma che dia sempre più importanza alla funzione principale

Dimensioni, peso e materiali

Quando parliamo di grandezza della macchina per sottovuoto, stiamo parlando simultaneamente anche delle funzioni che questa possiede. Una macchina con un ingombro considerevole avrà (quasi) sicuramente più funzioni e programmi di una piccola e maneggevole. Quello che dobbiamo chiederci è "quanto sono necessarie queste funzioni in più?". Sul mercato oggi ci sono moltissimi modelli: grandi e pluriaccessoriati oppure piccoli e leggeri da riporre in un cassetto. Altri ancora hanno caratteristiche speciali, come ad esempio basi magnetiche per attaccarli al frigorifero e averli sempre a portata di mano.

Sono aspetti da tenere in considerazione e non sottovalutare. Ad esempio: se abbiamo una cucina piccola, sarà necessario riporre la macchina per sottovuoto alla fine di ogni sessione di utilizzo. In questo caso sarà meglio scegliere una macchina leggera e facile da spostare.

Infine, i materiali: le macchine per sottovuoto sono molto spesso in acciaio INOX che è un materiale perfetto sia per la durata nel tempo, sia da un punto di vista igienico. Se vogliamo qualcosa dal peso più contenuto, invece, è il caso di spostarci su modelli in plastica: leggeri e colorati, sono più indicati per coloro che fanno un uso della conservazione sottovuoto più sporadico.

Aspirazione: forza e modalità

Laica conservzione sottovuoto

Non dobbiamo ovviamente dimenticare che una macchina per sottovuoto ha comunque un compito fondamentale che è, appunto, rimuovere l'ossigeno dal contenitore contenente l'alimento. Questo avviene grazie alla pompa di aspirazione che preleva l'aria internamente al sacchetto e la rilascia esternamente.

La potenza di aspirazione e la depressione massima sono altri due parametri di una macchina per sottovuoto che devono essere valutati con attenzione.

Per misurare e valutare questo parametro si ricorre all'unità di misura bar (alcune case produttrici parlano di millibar, mbar). Più questo valora sarà elevato, più la macchina per sottovuoto riuscirà ad aspirare l'ossigeno dal contenitore e farà sì che l'alimento rimarrà a contatto con una piccolissima quantità di aria. Le macchine per sottovuoto domestiche solitamente hanno depressioni massime minori rispetto a quelle professionali: -0,7 bar, -0,8 bar, -0,9 bar sono già valori ottimi per una macchina domestica per sottovuoto.

Se possibile, un'altra caratteristica da valutare è la velocità di aspirazione (portata). Qui bisogna dire che è vero che una maggiore velocità spesso significa anche un miglior sottovuoto finale, ma vuol dire anche che l'alimento internamente è sottoposto ad uno stress maggiore. Questo significa che cibi come alcuni tipi di frutta e verdura, succosi e con parti più delicate, potrebbero risentirne. Anche piatti cucinati e composti da parti liquide potrebbero essere di difficile gestione con una pompa molto forte (è possibile mettere sottovuoto alimenti con parti liquide? Scoprilo scorrendo questa pagina!).

Prediligere macchine per sottovuoto con potenza e forza regolabili sarà quindi una possibile soluzione utile alla vita in cucina. Ricordati, infine, di valutare se nel prezzo richiesto per la macchina per sottovuoto possano essere presenti anche ulteriori accessori e, soprattutto, se siano già presenti sacchetti o contenitori per iniziare da subito a conservare sottovuoto.

Valutare al meglio queste caratteristiche permetterà di portare in cucina l'elettrodomestico più idoneo per le nostre esigenze, permettendoci così di appassionarci a questo metodo di conservazione utile e vantaggioso, anche per il benessere nostro e della casa.

RITORNA ALL'INDICE - BUTTON

7.2 - Starter-pack: ecco gli strumenti essenziali per conservare sottovuoto

Per iniziare a conservare sottovuoto non basta avere una macchina per sottovuoto. Sulla base delle nostre necessità, sarà opportuno attrezzarci con gli accessori migliori e più facili da utilizzare. Ma andiamo con ordine:

Macchina per sottovuoto

conservazione sottovuoto quali sono i vantaggi conservazione

Le macchine per il sottovuoto sono il perno fondamentale: riducono drasticamente l'aria contenuta nell'involucro di conservazione e lo sigillano. In commercio esistono due tipi di macchine per sottovuoto: modello a campana e modello da esterno.

In questa pagina prenderemo in considerazione i modelli da esterno: pratici e comodi, sono spesso modelli più convenienti, ma che garantiscono comunque prestazioni elevate per la nostra quotidianità casalinga.
Le macchine per sottovuoto a campana sono voluminose e molto costose, solitamente sono destinate ad un uso altamente professionale.

Sacchetti per sottovuoto

I sacchetti per sottovuoto sono l'accessorio fondamentale insieme alla macchina che permette il vero e proprio sottovuoto.

Solitamente sono sacchetti trasparenti che possono essere venduti a rotoli o già divisi in unità: è molto importante che vengano scelti i sacchetti dalle forme e dalle misure più idonee alle nostre necessità. Quasi tutti i sacchetti sono antistrappo, antiumidità e atossici, ma ci sono caratteristiche che non tutti possiedono.

Ad esempio, se il nostro obiettivo sarà quello di cuocere successivamente i cibi attraverso la cottura Sous Vide, allora sarà necessario dotarsi di sacchetti o rotoli di sacchetti resistenti alle variazioni di temperatura e idonei alla cottura eseguita con un termocircolatore (ne parliamo più in basso in questa pagina, scorri per leggere subito!).

Preferibile sarebbe conservare in casa più misure di sacchetti così da non sprecare involucri troppo grandi per alimenti o porzioni di cibo ristrette e viceversa.

Il sacchetto è molto comodo per la conservazione sottovuoto, poichè sottoposto a pressione negativa tende a deformarsi restringendosi. Anche a livello di organizzazione del frigorifero o della dispensa questo è un ottimo punto: sarà meno voluminoso.

Contenitori per sottovuoto

Oltre ai sacchetti per il sottovuoto, è giusto prendere in considerazione anche i contenitori per sottovuoto per l'organizzazione della nostra cucina.

Sono contenitori rigidi, di solito costituiti da polipropilene (PP) o copolimeri come il SAN, che non si deformano durante l'azione di estrazione dell'aria da parte della macchina sottovuoto. Sono quindi ideali per cibi con parti liquide o alimenti fragili che con "lo schiacciamento" dei sacchetti rischierebbero di essere rovinati.

Il materiale plastico che li costituisce è trasparente e permette di controllare il cibo durante la creazione del sottovuoto o di visionare meglio l'alimento durante la conservazione.

RITORNA ALL'INDICE - BUTTON

7.3 - La gamma di macchine per sottovuoto Laica

Macchina per sottovuoto completamente automatica VT3120

La macchina per sottovuoto 100% automatica VT3120 di Laica permette di ottenere in cucina risultati eccellenti come quelli garantiti da macchine professionali. Dotata di una doppia pompa di aspirazione e una doppia barra saldante, la macchina per sottovuoto VT3120 permette di regolare la potenza di aspirazione in due modalità, normal e gentle. Per quanto riguarda la fase di sigillatura, la VT3120 permette tre tipi diversi di chiusura: dry, wet e moist. Maniglia di bloccaggio, vaschetta raccogli liquidi e vano porta rotolo con taglierina bidirezionale, completano gli accessori in dotazione con questa macchina per sottovuoto. 
La macchina per sottovuoto VT3120 è programmata con funzioni dedicate a cibi delicati e fragili, funzione di "marinatura rapida" ed è compatibile con sacchetti per sottovuoto, barattoli e contenitori per sottovuoto. Raggiunge una pressione massima di aspirazione di -0.9bar.

Macchina per sottovuoto completamente automatica VT3120 - LAICA - Tutorial

 

 

Macchina per sottovuoto VT3119

La VT3119 di Laica è una macchina per sottovuoto 100% automatica che possiede diverse funzioni utili: funzione vuoto parziale, funzione sottovuoto ad impulsi, funzione solo saldatura. Permette una doppia impostazione di sigillatura (standard e strong) ed è equipaggiata con una solida maniglia di bloccaggio e una vaschetta estraibile e lavabile per raccogliere eventuali liquidi in eccesso.
Compatibile con contenitori per sottovuoto Laica VT3305.

Macchina per sottovuoto VT3119 - LAICA - Tutorial

 


Macchina per sottovuoto VT3225

La macchina per sottovuoto VT3225 è uno degli ultimi modelli di Laica pensati per la conservazione sottovuoto domestica degli alimenti. Possiede una doppia barra saldante e consente di regolare la potenza di aspirazione con due modalità: normal e gentle. Totalmente automatica, la VT3225 permette tre tipi di sigillatura e può essere usata comodamente anche con i barattoli Laica per il sottovuoto, oltre che con i comuni sacchetti per il sottovuoto. La macchina per sottovuoto VT3225 di Laica è dotata anche di un pratico vano porta rotolo con taglierina bidirezionale e una sicura maniglia di bloccaggio. La VT3225 possiede anche la funzione di "marinatura rapida".

Macchine per sottovuoto VT3225 Laica
VT3225_1
BUTTON AMAZON

 

Macchina per sottovuoto VT3240 XPro

La macchina per sottovuoto VT3240 XPro Laica è uno degli ultimi modelli presentati. Pensata per la conservazione sottovuoto domestica, ma con prestazioni professionali. La VT3240 XPro è 100% automatica (fino a 100 cicli) ed è equipaggiata da una doppia pompa di aspirazione e una doppia barra saldante. La forza di aspirazione è regolabile con due modalità, normal e gentle, mentre la fase di saldatura del sacchetto può essere impostata con 3 diversi valori: standard, normal e strong. Particolare importante e molto comodo è che la macchina per sottovuoto VT3240 possiede un tubo integrato con connettore universale per sacchetti riutilizzabili e anche per contenitori e barattoli compatibili Laica. Completa la macchina VT3240 la maniglia di bloccaggio, un vano porta rotolo con taglierina integrata bidirezionale e la possibilità di azionare 3 diverse funzioni: funzione vuoto parziale, funzione sottovuoto ad impulsi e funzione "marinatura rapida. 

 

 

Macchina per sottovuoto VT3205

Compatta e super pratica! La macchina per sottovuoto Laica VT3205 è 100% automatica e dalle dimensioni così contenute che può essere facilmente riposta in un cassetto. La potenza di aspirazione può essere regolata su due livelli: normal o gentle. Interessante è anche la base di questa macchina per sottovuoto perché presenta una parte magnetica con la quale facilmente può essere attaccata ad un frigorifero e averla così sempre a portata di mano. Dotata di un pratico vano con taglierina, la macchina per sottovuoto VT3205 ancpossiede due ulteriori funzioni: funzione di creazione di un vuoto parziale o funzione di sola saldatura.

Macchina per sottovuoto VT3205 Laica
VT3205_1
BUTTON AMAZON
Macchina per sottovuoto VT3104

La macchina per sottovuoto VT3104 è davvero contenuta nelle dimensioni e nel peso, meno di un chilogrammo. Facile quindi da riporre in un cassetto della propria cucina e comoda da spostare. Oltre ad essere 100% automatica, la macchina per sottovuoto VT3104 permette anche la funzione di vuoto parziale e di saldatura singola. Compatibile con sacchetti classici per il sottovuoto fino ad una larghezza di 30cm, ma anche con contenitori rigidi.

Macchina per sottovuoto VT3104 Laica
VT3104_4
BUTTON AMAZON
Macchina per sottovuoto VT3210

La macchina per sottovuoto VT3210 di Laica è piccola, compatta e facile da riporre in un cassetto della cucina. Presenta due possibilità di sigillatura: standard e strong. Compatibile anche con l'uso di contenitori per sottovuoto, la macchina VT3210 può essere comandata grazie ai pratici ed eleganti tasti "touch sensor".

Macchina per sottovuoto VT3210 Laica
VT3210_sottovuoto
BUTTON AMAZON
Macchina per sottovuoto VT3217

Laica VT3217 è una macchina per sottovuoto capace di sostenere fino a 100 cicli automatici consecutivi. Grazie alla doppia barra saldante, VT3217 consente tre opzioni di saldatura del sacchetto per il sottovuoto: sigillatura singola, sigillatura doppia e Double Extended. Nella parte inferiore è alloggiata una pratica vaschetta raccogli liquidi, estraibile e facilmente lavabile. VT3217 è compatibile anche con l'uso di barattoli e contenitori per sottovuoto Laica. Pratica e molto comoda è la maniglia di bloccaggio che consente un utilizzo semplice e in totale sicurezza.

Macchina per sottovuoto VT3217 Laica
VT3217 Laica
Vt3217 Laica

RITORNA ALL'INDICE - BUTTON

7.4 - Sacchetti per sottovuoto Laica

Sacchetti sottovuoto riutilizzabili VT3520

Pratici e amici dell'ambiente: i sacchetti per sottovuoto VT3520 di Laica sono perfetti per conservare al meglio gli alimenti in frigorifero o in congelatore (evitando danni dati dal congelamento) e sono riutilizzabili! Una volta usati per conservare un alimento, basterà lavarli con acqua corrente e sapone e, di nuovo asciutti, saranno pronti per essere utilizzati nuovamente. I sacchetti VT3520 sono, quindi, ecosostenibili e possono essere usati sia attraverso il sottovuoto automatico, sia attraverso quello manuale (in ogni confezione di sacchetti VT3520 viene fornita anche una pratica pompa manuale).

Misure prodotto: 5 sacchetti formato 22×34 cm e 5 sacchetti formato 26×34 cm

Sacchetti per sottovuoto VT3520 Laica
sacchetti-sottovuoto-VT3520-01-1
BUTTON AMAZON
 
Sacchetti sottovuoto riutilizzabili VT3521
Riutilizzabili ed ecosostenibili, i sacchetti sottovuoto VT3521 sono comodi e semplici da utilizzare per conservare alimenti sottovuoto in frigorifero e in congelatore (vengono evitati i danni da congelamento). La conservazione viene prolungata fino a 5 volte più a lungo. Finito il loro utilizzo, i sacchetti possono essere comodamente lavati sotto l'acqua del rubinetto aggiungendo sapone da cucina.
 
Misure prodotto: 10 sacchetti formato 22×34 cm e 10 sacchetti formato 26×34 cm
 
Rotoli per sottovuoto VT3505, VT3508, VT3509, VT3514

I rotoli per sottovuoto Laica VT3505, VT3508, VT3509 e VT3514 sono perfetti per conservare i cibi freschi fino a 5 volte più a lungo. Sono rotoli di plastica BPA Free specifici per alimenti e adatti all'uso in frigorifero e in congelatore (evitano danni da congelamento). Possono anche essere usati in cottura in acqua (80°C), bollitura (100°C max per 15 minuti) e anche idonei alla cottura a bassa temperatura (70°C max per 6 ore). Sono rotoli universali, infatti possono essere utilizzati anche con macchine sottovuoto di altri marchi (è bene comunque verificare la larghezza della barra saldante della propria macchina sottovuoto). I rotoli per sottovuoto Laica sono realizzati con diverse misure a seconda delle necessità. Ecco le dimensioni di ciascun rotolo:

VT3505: confezione da 2 rotoli 28 × 300 cm 
VT3508: confezione da 2 rotoli 20 x 600 cm 
VT3509: confezione da 2 rotoli 28 x 600 cm
VT3514: confezione da 2 rotoli 15 x 300 cm

Rotoli per sottovuoto VT3505, VT3508, VT3509, VT3514 Laica
VT3505-VT3508-VT3509-new
BUTTON AMAZON
 
Sacchetti sottovuoto VT3500, VT3501, VT3504, VT3510

I sacchetti classici per il sottovuoto Laica VT3500, VT3501, VT3504, VT3510 consentono di conservare fino a 5 volte più a lungo gli alimenti freschi o già cucinati in frigorifero o in congelatore (evitando i danni da congelamento). Grazie alla perfetta sigillatura eseguita dalle macchine per sottovuoto Laica, i sacchetti per sottovuoto Laica sono in plastica BPA Free ed evitano il propagarsi di odori nel frigorifero e il contatto tra alimenti differenti. Sono anche adatti alla cottura a bassa temperatura.
Ecco le dimensioni di ciascun sacchetto:

VT3500: confezione da 50 sacchetti 28×36 cm
VT3501: confezione da 100 sacchetti 20×28 cm 
VT3504: confezione da 50 sacchetti 20×28 cm 
VT3510: confezione da 50 sacchetti 25×30 cm 

Sacchetti sottovuoto VT3500, VT3501, VT3504, VT3510 Laica
VT3500-VT3501-VT3504-1024x768-1
BUTTON AMAZON

RITORNA ALL'INDICE - BUTTON

 

7.5 - Contenitori per sottovuoto Laica

Contenitori per sottovuoto VT3305

I contenitori per sottovuoto VT3305 sono ideali per eseguire la marinatura rapida (funzione disponibile con alcuni modelli di macchine per sottovuoto Laica, ne parliamo più in basso in questa pagina). Sono realizzati in materiale BPA Free e possono essere riposti comodamente nel proprio frigorifero. Con la chiusura ermetica puoi conservare freschezza e sapore degli alimenti in tutta sicurezza. Ideali in estate per conservare frutta e verdura come appena comprati, ma anche comodi e pratici per portare il pranzo in ufficio, a scuola o in palestra. Scopri tutti i benefici e i vantaggi di usare contenitori per sottovuoto.

Misure prodotto:
un contenitore 19.4 x 20 x 12 cm, capienza 1L
un contenitore 19.4 x 20 x 8.5 cm, capienza 2L

Contenitori per sottovuoto VT3305 Laica
laica-contenitori-per-sottovuoto-VT3305-1-1
BUTTON AMAZON
Contenitori per sottovuoto VT3304 

I contenitori per sottovuoto VT3304 di Laica sono molto comodi per conservare alimenti sottovuoto e per organizzare in maniera pratica e veloce il proprio frigorifero. Ideali per la funzione di "marinatura rapida" (laddove il modello di macchina per sottovuoto lo consenta), lavabili anche in lavastoviglie, i contenitori VT3304 hanno una forma simil-cilindrica e sono compatibili con le macchine per sottovuoto Laica VT3111 e VT3114 con tubetto in dotazione. Sono anche compatibili con i modelli VT3117, VT3118 e VT3120 con tubetto di collegamento (in dotazione con le macchine sottovuoto).

Misure prodotto: 21,8 x diametro 15 cm, capienza

Contenitori per sottovuoto VT3304 Laica
VT3304-1024x768
BUTTON AMAZON
Contenitori per sottovuoto manuale VT3302

Anche i contenitori per sottovuoto manuale VT3302 di Laica sono molto pratici e semplici da usare. In confezione viene fornita anche la pratica pompa con la quale è possibile creare il sottovuoto all'interno del contenitore. La forma rettangolare consente maneggevolezza e ordine all'interno del frigorifero. Possono essere usati anche nel congelatore (evitando eventuali danni da congelamento), ma la particolarità che li rende molto comodi è che possono essere trasferiti direttamente nel forno a micronde per scaldare il cibo contenuto prima della consumazione. Lavabili in lavastoviglie.

Misure prodotto:
un contenitore 16.2 x 9.2 x 8.3 cm con capienza 0,5L
un contenitore 23.3 x 15.6 x 12 cm con capienza 2L

Contenitori per sottovuoto manuale VT3302 Laica
VT3302
BUTTON AMAZON

RITORNA ALL'INDICE - BUTTON

8 - Frullatore sottovuoto XPro VB3300 di Laica

frullatore sottovuoto laica conservazione frullati

Il Frullatore XPro VB3300 Laica è uno strumento eccezionale per preparare gustosi frullati o tritare gli ingredienti sottovuoto mantenendo intatti sapore e colore degli ingredienti utilizzati, ed è davvero un ottimo regalo per gli amanti della casa e del benessere.

Grazie allo speciale tappo ermetico è possibile collegare il frullatore XPro VB3300 a una macchina per sottovuoto Laica (attenzione bene a sceglierne una compatibile con il frullatore XPro tra quelle precedentemente elencate).
La macchina sottovuoto permette di aspirare facilmente tutta l'aria contenuta nella brocca in vetro graduata mantenendo così freschezza, colori omogenei e gusto degli ingredienti.

Il Frullatore XPro VB3300 di Laica è composto da lame temperate in acciaio INOX e un potente motore pro-power.

Il frullatore presenta 3 funzioni:
- Frullatore
- Tritaghiaccio
- Frullatore sottovuoto

Meno ossidazione durante la fase di preparazione del nostro frullatore, significa più benessere nel risultato finale.
Grazie al sottovuoto, infatti, è possibile preservare facilmente le proprietà organolettiche degli ingredienti come gli antiossidanti e le vitamine. Inoltre, l'assenza dell'aria, consente di ottenere un succo vellutato grazie alla triturazione delle fibre alimentari.

Frullatore Sottovuoto XPro VB3300 Laica
Frullatore_VB3300L_11
BUTTON AMAZON



Che ne dici di un buon frullato fresco e genuino? Scopri subito il Frullatore XPro Laica VB3300 (link)

Lasciati ispirare dalla ricetta di Gaia - The Green Pantry per un gustoso

Smoothie Vegan con Latte di Mandorla!

Smoothie Vegan con latte di mandorla - Ricetta di Gaia The Green Pantry per LAICA - Frullatore XPro

8.2 - Contenitori per sottovuoto Take Away VT3800 Laica

Gustarsi un frullato in tranquillità sul proprio divano di casa è un momento rilassante che ci può dare la giusta energia per ricaricarci, ma anche berlo all'aria aperta in un parco o in una pausa ristoratrice in ufficio può avere effetti positivi sul nostro benessere. Con i contenitori per sottovuoto Take Away VT3800 Laica potrai portare sempre con te i tuoi smoothie-detox preferiti per una pausa rigenerante o un frullato energetico per ricaricarti subito dopo una sessione in palestra. Sono contenitori riutilizzabili e molto pratici, viste le dimensioni contenute sono facili da trasportare dentro una borsa o una sacca-sport.

Contenitori sottovuoto Laica

I contenitori Take Away sono BPA free e ti permettono di mantenere sempre il gusto naturale e la freschezza degli ingredienti come appena frullati. Utilizzare i contenitori Take Away Laica VT3800 è davvero semplicissimo e grazie alla pompa manuale e al sistema di chiusura ermetica è possibile creare il vuoto in pochi secondi in tre semplici step:
1 - Riempi
2 - Metti sottovuoto
3 - Porta con te

Scopri la gustosa ricetta delle ragazze de Il Goloso Mangiar Sano e guarda
come hanno sfruttato i contenitori Take Away VT3800!

Il Goloso Mangiar Sano - Pesto alla Genovese (variante) - Frullatore XPro LAICA

 

 

8.3 - Ricettario Laica per Frullatore sottovuoto XPro VB3300

Pensi di avere già creato tutti i frullati possibili e non trovi più idee originali? Impossibile! Scopri tutte le ricette contenute nel Ricettario Laica dedicato al Frullatore sottovuoto XPro VB3300!

Troverai numerose catogorie di ricette: dagli smoothie perfetti per una dieta detox alle ricette ideali per una merenda gustosa e colorata per i più piccoli, da frullati energetici per recuperare le forze dopo un allenamento a ricette supergustose totalmente vegan.

Che aspetti? Lasciati ispirare dal Ricettario Laica dedicato al Frullatore sottovuoto XPro VB3300!

RITORNA ALL'INDICE - BUTTON

9 - Cosa può essere conservato sottovuoto: ecco l'elenco degli alimenti

La tecnica del sottovuoto è perfetta per preservare gusto, profumi e colori del cibo appena comprato o cucinato. Spesso viene eseguita grazie all’uso di contenitori e sacchetti che, in seguito alla quasi totale eliminazione dell’aria interna, vengono ermeticamente sigillati così da impedire all’ossigeno di “aggredire” gli alimenti contenuti e favorire processi di ossidazione.

È bene ricordare che, nonostante attraverso la creazione del sottovuoto venga estratta tutta l'aria dal contenitore, i cibi freschi possiedono un'umidità intrinseca che può favorire la crescita di micro-organismi anche in assenza di aria. Ecco perchè è importante che la conservazione avvenga in frigorifero, le basse temperature contrastano ulteriormente il deterioramento dei cibi.

Nella tabella seguente abbiamo inserito alcune delle tipologie più importanti di alimenti: vengono messi a confronto i tempi di conservazione in condizioni normali e in condizioni di conservazione sottovuoto.
Solo solo valori indicativi, la qualità iniziale del prodotto può fare ulteriormente la differenza, così come le condizioni di trasporto alle quali è stato sottoposto l'alimento che abbiamo acquistato.

Se siete interessati a quanto e come cambia l'esperienza di acquisto di un consumatore avendo la possibilità di conservare o cucinare gli alimenti sottovuoto, abbiamo analizzato le fasi di acquisto, consumo e conservazione degli alimenti in un articolo dedicato.

Conservazione in freezer

Alimenti conservati in freezer (temperatura -16° / -20°C)

Periodo di conservazione in condizioni normali Periodo di conservazione in confezionamento sottovuoto
Carne 3-5 mesi 15-20 mesi
Pesce 3-4 mesi 12 mesi
Verdura 10 mesi 18-24 mesi

 

Conservazione in frigorifero
Alimenti conservati in frigo (temperatura +3°C / +6°C) Periodo di conservazione in condizioni normali Periodo di conservazione in confezionamento sottovuoto
Carne cruda 2-3 giorni 6-9 giorni
Pesce Fresco 1-3 giorni 4-5 giorni
Selvaggina 2 giorni 6 giorni
Salumi affettati 4-6 giorni 22 giorni
Salumi 7-14 giorni 25-40 giorni
Formaggi stagionati e duri 6-20 giorni 25-60 giorni
Verdura 1-4 giorni 8-10 giorni
Frutta 5-8 giorni 10-14 giorni
Pasta / Risotti / Lasagne 2-3 giorni 6-9 giorni
Carne Cotta 3-4 giorni 10-15 giorni
Pasticceria secca 5 giorni 18-20 giorni

 

Conservazione a temperatura ambiente
Alimenti conservati a temperatura ambiente (+23°C / +27°C) Periodo di conservazione in condizioni normali Periodo di conservazione in confezionamento sottovuoto
Pane 2 giorni 6-8 giorni
Biscotti 4-5 mesi 12 mesi
Pasta / Riso 6 mesi 12 mesi
Farina 4 mesi 12 mesi
Caffè macinato 3 mesi 12 mesi
5 mesi 12 mesi
Frutta secca 4 mesi 12 mesi

RITORNA ALL'INDICE - BUTTON

10 - È possibile conservare sottovuoto alimenti con parti liquide?

Conservazione sottovuoto cibo con parti liquide

Le macchine per sottovuoto Laica permettono di conservare senza aria moltissime categorie di alimenti e materie prime. Crudi o già cucinati non fa differenza, abbiamo visto che la conservazione Sottovuoto è ideale in entrambi i casi e permette di proteggere le sfumature di gusto e i profumi più autentici dell'alimento prescelto.

Una questione che ricorre spesso tra coloro che si avvicinano a questa tecnica per la prima volta è capire se esista la possibilità di conservare sottovuoto anche alimenti che presentino parti liquide. La risposta è sì, è possibile.

La gamma Laica di macchine per sottovuoto è pensata anche per gestire la consistenza di cibi liquidi o semiliquidi durante la fase di aspirazione dell'aria dal contenitore. Sughi, salse o composti oleosi, solo per fare qualche esempio, possono essere facilmente trattati all'interno di sacchetti per il sottovuoto o contenitori per il sottovuoto. 

Come? Per prima cosa bisogna capire quale sia l'alimento che dobbiamo mettere sottovuoto e quale sia il rapporto tra cibo e componente liquida: nella maggior parte dei casi sarà sufficiente inserire l'alimento in un classico sacchetto per il sottovuoto, avendo però cura di lasciare almeno 8cm nella parte superiore al cibo. Questa distanza tra l'alimento e il punto in cui verrà eseguita la saldatura è una "distanza di sicurezza" che tiene in considerazione eventuali spostamenti liquidi dati dall'aspirazione.

Se, invece, la parte liquida che si vuole conservare dovesse essere più consistente e considerevole, esistono tre metodi per proseguire ed eseguire comunque la conservazione sottovuoto:

1. Precongelare
2. Sottovuoto manuale
3. Utilizzare contenitori per il sottovuoto

Abbiamo approfondito ciascun metodo in un articolo dedicato del Blog Laica: scopri nel dettaglio ognuna di queste tre procedure per mettere sottovuoto alimenti con parti liquide.

RITORNA ALL'INDICE - BUTTON

11 - Con la conservazione sottovuoto si riducono gli sprechi?

Macchina per sottovuoto VT3119 - LAICA - Tutorial

Lo spreco alimentare è considerato il più costoso degli sprechi in termini ambientali. Ogni prodotto che compriamo al supermercato o nel negozio sotto casa viene creato all'interno di una filiera, grande o piccola che sia, che sfrutta energia e risorse per la produzione, il trasporto e la logistica dell'ultimo chilometro, ma è proprio il prodotto alimentare quello che spesso ha un impatto maggiore su queste fasi. Non solo, se consideriamo che i consumatori finali sono anche responsabili dello spreco alimentare in più di 4 casi su 10 (fonte Slowfood), si capisce quanto possa essere impattante ogni nostra scelta sull'ambiente che viviamo. Anche la più piccola. Anche quella di una cucina.

Tra i 5 must del risparmio domestico, la conservazione sottovuoto può essere una grande alleata nell'organizzazione della nostra dispensa e del nostro frigorifero. Maggiore ordine e controllo significa, quindi, anche minore spreco alimentare.

Nelle nostre case sprechiamo, in media, 1,5 kg di cibo ogni settimana per un totale di circa 63 kg di cibo a persona ogni anno. Le verdure sono il cibo più sprecato, seguite da latticini, frutta e prodotti da forno.” (Slowfood)

Sono numeri grandissimi ed incredibili, ma che ci devono anche far riflettere. Cosa possiamo cambiare? Proteggere l'ambiente in cui viviamo significa migliorare anche il nostro benessere. Quali abitudini possiamo inserire nella nostra quotidianità che facciano bene a noi e al Mondo?

Ad esempio, gli avanzi di una cena o un pranzo possono diventare ingredienti per una ricetta del giorno dopo, questo già lo sappiamo, ma con la conservazione sottovuoto possono essere riposti in frigorifero e consumati anche a distanza di qualche giorno senza che ci sia una perdita di gusto, colore o consistenza.

Questo è un notevole vantaggio che non va sottovalutato, perchè molto spesso quello che "salviamo" da una cena finiamo col "gettarlo nella spazzatura" a distanza di giorni perchè, rimasto a contatto con l'aria, si è scurito, ha sviluppato muffe o ha un sapore poco gradevole. Scopri le tecniche più efficaci per diminuire gli sprechi in cucina.

RITORNA ALL'INDICE - BUTTON

12 - Cucinare sottovuoto, le origini

La cottura sottovuoto è uno degli argomenti più chiacchierati tra gli appassionati di cucina.
Una tecnica di cottura che affascina anche i grandi chef dei ristoranti più prestigiosi del mondo.
E proprio in un ristorante francese, il Troisgros, a Roanne nella Valle della Loira, nel 1974 nacque questo speciale e raffinato modo di cuocere gli alimenti.

L'idea venne allo chef George Pralus, esperto di foie gras, che stava cercando un metodo che gli consentisse di conservare più a lungo questo alimento. L'obiettivo di Pralus era di non alterare in alcun modo aspetto e gusto di un cibo molto delicato e ricco di sfumature. Con questa tecnica George Pralus si accorse che il foie gras manteneva il suo aspetto originale, non perdeva grasso e anche la consistenza era indiscutibilmente migliore.

La tecnica Sous Vide ("sotto vuoto" in francese) venne poi approfondita da un altro chef e scienziato transalpino, Bruno Goussault, che nel corso degli anni elaborò nei minimi dettagli anche i tempi di cottura per moltissimi alimenti. Misurò con precisione i parametri e le tecniche più corrette da eseguire a tal punto da diventare un vero e proprio formatore di altri chef per quanto riguarda la cucina sottovuoto, nonchè vero e proprio punto di riferimento.

Gli anni 90 sono stati il periodo in cui anche le grandi aziende del settore alimentare hanno iniziato a introdurre nelle loro filiere il sottovuoto e questa tecnica di cottura che permette di prolungare notevolmente anche i tempi di conservazione. Questa ha permesso notevoli miglioramenti e grandi cambiamenti anche a livello logistico, cambiamenti che ancora oggi sono presenti nelle grandi e medie aziende.

Nonostante già dagli anni '70 molti chef implementassero nelle loro cucine la cottura sottovuoto, è solo con l'inizio del nuovo millennio che la tecnica Sous Vide approda nelle cucine dei grandi ristoranti e viene conoscuta dal grande pubblico che con il passare degli anni la sperimenta anche a livello domestico.

12.2 - Cucina Sous Vide: cos'è?

Sottovuoto Conservazione 12

Due sono i punti fondamentali su cui verte la cucina sottovuoto: la gestione della temperatura e l'assenza di ossigeno a contatto con l'alimento da cucinare.

In generale, quando si cucina, è molto complicato riuscire a trovare la temperatura corretta per l'alimento che stiamo cuocendo. Soprattutto se stiamo cucinando con una temperatura inferiore ai 100°C, la gestione dei gradi di cottura sarà un elemento al quale prestare costantemente attenzione. Ogni disattenzione può portare a danni irreversibili al piatto che stiamo preparando. Quando "la fiamma è troppo alta", si deve abbassare per evitare bruciature. Se, invece, è troppo bassa, il cibo non riesce a cuocere correttamente in ogni sua parte e quindi dovremo "alzare la fiamma" (la stessa situazione la avremmo anche se cucinassimo con un piano ad induzione).

La cucina sottovuoto è una tecnica di cottura a basse e costanti temperature. Il cibo da cucinare viene inserito in buste specifiche e posto sottovuoto. Successivamente il sacchetto viene inserito in acqua a temperature tra i 45°C e i 100°C a seconda della necessità. La temperatura viene mantenuta costante e gestita correttamente lungo tutto il periodo di cottura grazie ad un termocircolatore ad immersione, chiamato anche roner. La Cottura Sottovuoto può durare da poche decine di minuti fino a qualche ora.

Nei sacchetti idonei alla cottura sottovuoto, l'alimento viene inserito a crudo e, se necessario, vengono aggiunti salse, condimenti e aromi prima che venga estratto completamente l'ossigeno dall'involucro di contenimento.

L'altra grande praticità della cucina sottovuoto è che una volta cucinato, il cibo può essere direttamente conservato in frigorifero o in freezer poichè è già confezionato in un involucro sottovuoto che gli permette di conservare il sapore e le proprietà anche a distanza di giorni.

Con la cucina Sous Vide potrai ottenere piatti cotti sempre perfettamente, senza parti bruciate o parti crude e con una consistenza ogni volta particolarmente morbida. Poichè i cibi cotti sottovuoto necessitano di pochi condimenti di base, risulteranno molto leggeri e più facilmente digeribili, ricchi di vitamine e salutari da un punto di vista nutrizionale. Proprio per questo motivo, la Cucina Sottovuoto è spesso consigliata in dieta perchè permette di preparare con facilità i cibi senza aggiungere grassi in cottura.

12.3 - Cucina Sous Vide: come funziona?

Laica cucinare sottovuoto sous videGli strumenti fondamentali per iniziare a cucinare sottovuoto sono principalmente due: una macchina per il sottovuoto con sacchetti idonei sia per il sottovuoto, sia per essere cotti a basse temperature e un roner, anche chiamato termocircolatore ad immersione che sarà lo strumento fondamentale e responsabile della temperatura dell'acqua.

Ipotizziamo di dover cucinare un trancio di salmone, quali passaggi dovremo compiere?
Prima di tutto sarà necessario inserire il salmone dentro ad un sacchetto ed estrarre tutta l'aria contenuta grazie alla nostra macchina che crea il sottovuoto e che alla fine sigilla a caldo il sacchetto. Dentro al sacchetto insieme all'alimento principale possiamo già inserire i condimenti, sale, pepe o i nostri aromi preferiti.

Successivamente dovremo riempire una pentola di acqua e inserire il sacchetto sottovuoto contenente il trancio di salmone e gli aromi. In seguito al bordo della pentola dovremo applicare il termocircolatore ad immersione e programmarlo per la cottura. Il roner è dotato di una pompa che prende l'acqua dalla pentola, la scalda alla temperatura prescelta e la re-immette dentro la pentola. Questo processo permette di avere una temperatura sempre omogenea e perfettamente controllata. Nel caso specifico del trancio di salmone, sarà sufficiente programmare il termocircolatore ad immersione per un ciclo di cottura di 45 minuti a 45°C. Davvero molto comodo e pratico.

Alla fine dei 45 minuti il salmone sarà perfettamente cotto e morbidissimo. Se avremo inserito aromi nel sacchetto, allora sul palato sentiremo ogni sfumatura di questi condimenti insieme al sapore autentico e inalterato del trancio di salmone. Anche alla vista il nostro piatto risulterà avere colori vivaci e naturali, nessuna bruciatura o imbrunimento dato da fenomeni di ossidazione causati dalla presenza di ossigeno.

Ripetiamo un aspetto fondamentale: alla fine della cottura con il termocircolatore ad immersione, il sacchetto non dovrà per forza essere aperto per consumare il cibo. Essendo sottovuoto e non avendo contatti diretti con l'ossigeno, il trancio di salmone potrà essere riposto in frigorifero o in freezer per la conservazione. La tecnica della cottura sottovuto a basse temperature consente di prolungare i tempi di conservazione degli alimenti cotti fino a 3 volte.

Sous Vide - LAICA

 

12.4 - Termocircolatore ad immersione SVC107L

Il termocircolatore ad immersione SVC107L di Laica garantisce una cottura automatica di grande precisione. È uno strumento molto utile in cucinam e può essere sicuramente un regalo perfetto per gli amanti della casa e del benessere. SVC107L controlla automaticamente la temperatura dell'acqua al fine di rendere la cottura finale sempre perfetta e omogenea, il cibo più tenero e gustoso. Una volta impostati tempi e temperature di cottura, il termocircolatore ad immersione Laica SVC107L è totalmente indipendente. Il risultato è sempre garantito e tu avrai più tempo libero a disposizione. Scoprilo subito!

Termocircolatore ad immersione SVC107L Laica
termocircolatore-ad-immersione-svc107l
BUTTON AMAZON

 

12.5 - Sacchetti e rotoli Thermo Resistant 

Sacchetti Thermo Resistant TR1000

I Sacchetti Thermo Resistant TR1000 di Laica sono ideati per accompagnarti nella cottura Sous Vide dei tuoi piatti preferiti. Garantiscono un'alta tenuta termica e resistono fino a 120°C. Permettono anche la conservazione del cibo sia in frigorifero, sia nel freezer in quanto il loro spessore consente una notevole resistenza. I sacchetti Thermo Resistant sono testati da laboratori specializzati* e non rilasciano sostanze indesiderate durante la cottura anche ad alte temperature. Sono compatibili con tutte le macchine per sottovuoto Laica.

Misure prodotto: 30 sacchetti 25×30 cm

Sacchetti Thermo Resistant TR1000 Laica
TR1000
BUTTON AMAZON

Rotoli Thermo Resistant TR2000

I Rotoli Thermo Resistant TR2000 di Laica sono studiati e prodotti specificamente per la cucina Sous Vide. Possono comunque essere utilizzati anche per la conservazione degli alimenti sia in freezer, sia in frigorifero vista la loro grande resistenza. In fase di cottura resistono fino a 120°C. I rotoli Thermo Resistant TR2000 sono testati da laboratori specializzati* e non rilasciano sostanze indesiderate durante la cottura anche ad alte temperature. Compatibili con tutte le macchine per sottovuoto Laica.

Misure prodotto: una confezione da 2 rotoli 25×300 cm

Rotoli Thermo Resistant TR2000 Laica
TR2000-1024x768
BUTTON AMAZON

* Sacchetti specifici per cottura Sous Vide. Test di migrazione globali e specifiche condotti con tutti i simulanti previsti, alle temperature e per i tempi indicati dal Regolamento (UE) n. 10/2011 della Commissione del 14 gennaio 2011 riguardante i materiali e gli oggetti di materia plastica destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari.

12.6 - Marinare sottovuoto

Lo sapevi che grazie al Sottovuoto è possibile marinare anche gli alimenti in modo comodo e più veloce?

In cucina la marinatura sottovuoto è davvero un grande vantaggio. Ipotizziamo di prendere un trancio di pesce o una bistecca e di metterli sottovuoto, inserendo nel sacchetto anche aromi e spezie. Il grande vantaggio è che questi aromi e spezie e le loro sfumature di profumi e sapori penetreranno più facilmente e velocemente nella carne e nel pesce scelti per essere marinati.

Proprio per questa capillarità di diffusione degli aromi, sarà sufficiente usarne anche quantità inferiori rispetto alle marinature classiche. L'assenza di ossigeno permette una "comunicazione" tra alimento e condimento più forte e costante, senza il rischio che si sviluppino fenomeni di ossidazione che rischiano di rovinare colori e sfumature di sapore. Il segreto della marinatura sottovuoto è proprio nel corretto dosaggio tra cibo principale, aromi e condimenti, proprio perchè la loro azione è nettamente più energica nella condizione di assenza di aria.

Guarda subito la ricetta del Salone Marinato che Sonia Peronaci ha preparato in esclusiva per Laica!

Salmone Marinato - Ricetta di Sonia Peronaci per LAICA - VT3120 VT3119

RITORNA ALL'INDICE - BUTTON

12.7 - Cucinare sottovuoto: ricettario

Il mondo delle ricette Sous Vide è davvero infinito!

Grazie alla possibilità di cuocere con delicatezza e massima precisione gli alimenti posti precedentemente sottovuoto, i ricettari per la cucina Sous Vide sono costituiti spesso da ricette semplici, ma anche da alcune più complesse che esaltano le sfumature e i retrogusti di materie prime, aromi e spezie che in una "ricetta normale" verrebbero oscurati o eliminati dal metodo di cottura.

Evitando parti bruciate o troppo crude e mantenendo la consistenza molto morbida di qualsiasi materia prima, le ricette Sous Vide sono sempre il miglior modo per sbizzarrirsi in cucina con ingredienti delicati o "poco usati" e ottenere sempre risultati perfetti come nei grandi ristoranti.

Ecco i nostri Ricettari principali:

Video-ricette stellate

Una selezione unica di video-ricette realizzate per LAICA dagli chef, due stelle Michelin, Nicola e Pierluigi Portinari del Ristorante LA PECA di Lonigo. 
Abbandonati alla precisione e alla perfezione dei migliori Maestri del settore: tra le ricette anche gli Spaghetti alla carbonara e uno squisito Merluzzo con patate. Scopri subito il Ricettario!

Spaghettoni alla Carbonara

 

Ricette fotografiche

Lasciati ispirare dalle immagini e dai colori di questa raccolta di ricette semplici e veloci per la tua quotidianità. Lo sapevi che il Sous Vide torna utilissimo anche nella preparazione di una Zuppetta di Cozze? Oppure avresti mai detto che il termocircolatore può essere uno strumento perfetto anche per un piatto di Tagliatelle alla zucca con ceci e gamberi? Scopri subito queste e altri piatti nel nostro Ricettario fotografico!

Le ricette degli utenti Laica

Ricettario utenti Laica Sous Vide Conservazione sottovuoto

Abbiamo raccolto le migliori ricette che i clienti Laica hanno creato con fantasia e maestria grazie anche ai prodotti Laica. Sono piatti magnifici che ci han fatto venire subito l'acquolina in bocca! Originalità, divertimento, colore, scopri subito le ricette più sfiziose di chi ha già comprato i prodotti Laica dedicati alla cucina Sous Vide nel Ricettario dedicato!

13 - Conclusioni: pro e contro del sottovuoto

Conservazione sottovuoto Laica

Come abbiamo visto la conservazione sottovuoto è un grande aiuto in cucina: sia per quanto riguarda la conservazione e la sua organizzazione, sia per quanto riguarda i metodi di cottura.

L'organizzazione domestica acquisisce la possibilità di tempi più lunghi di conservazione, mantenimento della qualità e delle proprietà organolettiche dei cibi e la possibilità, come abbiamo visto, di avere vantaggi considerevoli già in fase di acquisto delle materie prime quando andiamo al supermercato o nei negozi di quartiere. Abbiamo visto che la conservazione sottovuoto permette anche un importante risparmio economico da non sottovalutare.

In fase di cottura, grazie alla cucina Sous Vide effettuata grazie anche al termocircolatore ad infusione, i cibi vengono preparati con precisione e cura come nei migliori ristoranti stellati. Gli alimenti mantengono colori e sapori autentici e, anzi, vengono esaltati sfumature e aromi, mantenendo comunque inalterati i principi nutritivi. 

Con un uso consapevole e oculato sia della fase di cottura, sia di quella di conservazione, possiamo concludere che il sottovuoto è un grande aiuto anche nella preparazione anticipata dei cibi. Con semplicità è possibile creare una programmazione su base settimanale (o anche su un periodo più esteso) dei cibi da conservare, cuocere, consumare.

Infine, programmando e dividendo anticipatamente il cibo è possibile gestire e ridurre gli sprechi di alimenti e cibi cotti che solitamente avvengono in cucina quando non programmiamo e abbiamo poco tempo per cucinare e gestire il frigorifero e la dispensa.

I "contro" in realtà non ci sono. Possiamo forse annoverare in questo paragrafo i costi iniziali per acquistare una macchina per sottovuoto e relativi accessori, ma è giusto dire che, vista la grande diffusione di questo metodo di conservazione e cottura, i prezzi dei prodotti principali sono sempre molto accessibili e facilmente ammortizzabili.

Per quanto riguarda, invece, i tempi di programmazione e suddivisione dei pasti è un punto che può essere anche eliminato, ma sosteniamo fortemente che, dopo le prime due settimane nelle quali si devono "prendere le misure" con la nuova metodologia, poi questo sistema diviene molto pratico, comodo, utile e sicuro.

Per qualsiasi domanda o dubbio sul mondo sottovuoto non esitate a commentare questo articolo o a scrivere direttamente al nostro Customer Service. I nostri addetti saranno lieti di rispondere alle vostre richieste! 

Che aspetti quindi, tuffati nel mondo del Sottovuoto Laica!

Tocca a te, lascia il tuo commento!


Ricevi gli ultimi aggiornamenti dal blog!